Lampade di sale

Lampade di sale

La lampada di salgemma himalayano illumina con la sua caratteristica luce ambrata, crea un’atmosfera intima e allo stesso tempo rende più salubre l’aria della stanza poiché il calore prodotto dalla lampada rilascia gradualmente ioni negativi.

Che sia il computer al lavoro, la televisione a casa, o il cellulare in soggiorno, per la maggior parte della nostra giornata siamo a stretto contatto con elettrodomestici e computer che inquinano la stanza di elettrosmog e ioni positivi che, se non riequilibrati con gli ioni negativi, sono tra i responsabili del rilascio di serotonina, un ormone che provoca sonnolenza, spossatezza, irritabilità e indebolimento psico-fisico.

Gli ioni sono particelle caricate elettricamente disperse nell’aria. A dispetto del loro nome, sono gli ioni negativi che danno benessere: ci si sente rigenerati, migliorano la concentrazione e stimolano il sistema immunitario, con conseguente riduzione di disturbi respiratori e rallentamento del processo di invecchiamento delle cellule. La quantità di ioni negativi dispersi nell’aria varia molto dal luogo geografico e dall’areazione. Nei locali chiusi si ha la minor concentrazione: è molto importante cambiare spesso aria e mantenerla salubre, anche attraverso uno ionizzatore. La lampada di sale è un mezzo naturale ed economico molto efficace in questo senso, non solo a casa ma anche nel luogo di lavoro.

Grazie al calore sviluppato dalla lampadina a incandescenza, si innesca una reazione di ionizzazione delle molecole di ossigeno convertendole da ioni positivi a negativi in modo assolutamente naturale, con il semplice consumo elettrico di una lampadina da 15W. Secondo gli studi dell’ing.Honisch della società nazionale ricerche elettrosmog in Germania, perché l’emissione di ioni sia sufficiente, si dovrebbe tenere accesa la lampada per qualche ora in modo che il sale abbia il tempo di riscaldarsi e avviare la reazione ionizzatrice, che continuerà anche dopo lo spegnimento della lampadina finché il sale non si raffredda.

Inoltre il sale rosa dell’Himalaya emette una gradevole luce ambrata che crea un’atmosfera ovattata, rassicurante e calda. Secondo i principi della cromoterapia, l’arancione ha capacità liberatorie sulle funzioni fisiche e mentali inducendo serenità allegria ottimismo e sinergia tra corpo e mente.

L’estrazione dei blocchi di sale himalayano viene eseguita a mano e con estrema cura per non alterarne la sua forma naturale. Si tratta di salgemma, un sale naturale cristallizzato formatosi circa 250 milioni di anni fa durante l’orogenesi della catena montuosa e la lenta essicazione del mare. Ogni lampada quindi è un pezzo unico, di varie misure e pesi, adatte a ogni esigenza. I nostri fornitori sono importatori diretti: i loro incaricati si recano periodicamente nelle cave pakistane per controllare e certificare la provenienza del loro materiale, mentre tutto l’apparato elettrico è assemblato in Italia nel rispetto delle normative sulla sicurezza vigenti nel nostro Paese.

 

Per una corretta manutenzione si consiglia di pulire le lampade solo a secco con una spazzolina a setole morbide, poiché il sale si scioglie in acqua. In caso di contatto con umidità, lasciare la lampada accesa per parecchie ore finché il blocco di sale non si secchi del tutto. 

Gallery